Sotto il grande tricolore che svettava vicino al Monumento ai Caduti c’era anche la Croce Rossa di Monza.

Il 2 giugno i volontari in divisa rossa con il labaro della CRI, le infermiere volontarie, alcuni rappresentanti del Corpo militare volontario e il presidente Dario Funaro hanno partecipato alla cerimonia svoltasi in piazza Trento e Trieste insieme alle autorità civili, alle forze dell’ordine e alle associazioni d’arma oltre ai numerosi cittadini accorsi.

In una giornata così importante per i monzesi la Croce Rossa era al loro fianco. Quest’anno ancora di più visto  il tema che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva scelto per quella giornata.

Un 2 giugno all’insegna dell’inclusione in perfetta sintonia con il secondo principio della Croce Rossa che recita: “Imparzialità: il Movimento non fa alcuna distinzione di nazionalità, razza, religione, classe sociale o opinione politiche. Si sforza di alleviare le sofferenze delle persone unicamente in base ai loro bisogni, dando la priorità ai casi più urgenti”.