Un “ospedale pu-pazzesco”: alla scuola primaria Volta il progetto con i Clown della Croce Rossa e gli operatori del Sism,


Monza, 21 marzo 2017 – Un tricheco a cui curare il mal di denti e un orso bianco a cui fare una flebo. Ma anche conigli, istrici e cagnolini, ognuno con la propria patologia. Lunedì 20 marzo sono stati quasi 160 i peluche curati da trenta tra Clown della Croce Rossa Italiana e operatori del Sism, il Segretariato italiano studenti di medicina, alla presenza di altrettanti bambini delle classi prime, seconde e terze. Alla scuola elementare Volta il progetto dedicato all’ospedale “pu-pazzesco” è entrato nel vivo: ieri negli spazi della palestra è stata allestita una sorta di nosocomio, con tanto di tavolo per il triage e reparti di medicina, chirurgia, ortopedia e farmacia, a cui i bambini e i rispettivi pupazzi sono stati indirizzati a seconda delle patologie riscontrate.

Un progetto nuovo per la Cri di Monza, che intende avvicinare i più piccoli al mondo della sanità, ed educarli a non temere visite in ospedale, medici e corsie e che ha subito suscitato l’interesse dei docenti e degli allievi della scuola. Lo patrocinano il comune di Monza e la Fondazione Comunità Monza e Brianza.

Lunedì 3 aprile in programma il momento conclusivo del progetto, dedicato alla discussione dell’attività con le classi coinvolte e alla raccolta dei disegni, realizzati in ricordo della giornata trascorsa all’interno dell’ospedale pu-pazzesco. Il materiale sarà poi esposto e premiato a fine maggio, durante la festa della Cri di Monza.