Ultimi ritocchi al campo che stavamo allestendo, siamo anche riusciti a terminare prima il lavoro. Mi piace pensare che siamo stati abbastanza bravi da finire prima rispetto alla tabella di marcia, mentre ci rilassiamo chiacchiero un po’ con i miei colleghi beppe1volontari, scopro che alcuni hanno prestato servizio anche all’estero. Pensare che grazie all’UNIVERSALITÀ di questo ente veniamo riconosciuti in tutto il mondo secondo i principi fondanti mi inorgoglisce. Kossovo, Iraq, Haiti sono alcuni di questi scenari.
Tra l’altro un mio collega volontario dal 1976 ha un esperienza vastissima e, nonostante ciò, arrivato in questo campo ha accettato di lavare le pentole della cucina senza lamentarsi, e se gli si chiede qualcosa a riguardo ti risponde che sta aiutando esattamente allo stesso modo del capo campo. Un esempio per molti.
Visto che siamo al campo presto ci prepariamo e grazie ad una chitarra ed una fisarmonica cantiamo e facciamo un po’ di baldoria. Gli ospiti del campo sono felicissimi. Domani vediamo se si riesce a chiamare un gruppo di musicisti. D’altronde è venerdì sera anche per loro. Anche ieri al campo vicino a Norcia una troupe televisiva ci ha ripreso. Se non ho capito male andrà in onda su rai 1 in seconda serata venerdì questo. Anche una tele di Brescia ci ha ripreso, tivututto (credo). Stiamo diventando famosi…..

Giuseppe Barca – Volontario CRI Agrate Brianza