Finito il riposo si torna al lavoro, partenza la mattina verso le 8, pranzo ad Ancarano, un campo di CRI sopra Norcia. Tra l’altro questo pranzo ci va di lusso, è venuto in visita il Cardinal Bagnasco. Appena entrati dalla carraia notiamo che il campo è fuocoparticolarmente in fermento, parcheggiamo come al solito vicinissimi all’entrata ed il tempo di scendere dalla macchina, capire che un autorità verrà in visita e ci troviamo ad accogliere il Cardinale per primi. Pare che prima di sera finiremo al tg… Menù d’eccezione, il cardinale Bagnasco mangia esattamente lo stesso nostro menù, anche se noto in modesta quantità. Purtroppo noi non abbiamo molto tempo e quindi il caposquadra cerca di capire se è possibile avere dei panini. Il risultato è che mangiamo dietro la cucina una melanzana alla parmigiana eccezionale, oggi i cuochi del campo (che sono volontari CRI di Roma) si sono superati. Veramente in queste occasioni si respira l’UNITÀ che è fondamentale in CRI.

Giuseppe Barca – Volontario CRI Agrate Brianza