Sabato 28 maggio alle ore 17 negli spazi della Sala briefing dell’Autodromo nazionale di Monza, in occasione di EMERlab, sarà inaugurata la mostra “Shots on Syria” realizzata dal fotografo italo-siriano.
La mostra ha lo scopo di documentare il conflitto che da cinque anni devasta la Siria. Le Nazioni Unite stimano che ormai centinaia di migliaia di persone siano state uccise e che tre milioni abbiano cercato rifugio nei paesi limitrofi come Giordania, Libano e Turchia, mentre sono 7 milioni gli sfollati all’interno della Siria. Le conseguenze umanitarie sono gravissime e migliaia di civili siriani sono esposti ogni giorno al rischio di essere feriti, uccisi, cacciati dalle loro case, morire di fame. Durante il conflitto gli operatori e i volontari della Mezzaluna Rossa Araba Siriana, equivalente della Croce Rossa, sono stati in prima linea per soccorrere feriti e malati e per distribuire preziosi aiuti umanitari alla popolazione

Nel corso dell’incontro sarà anche presentato il progetto europeo di Croce Rossa “Trace the face”: una piattaforma informatica che si propone di raccogliere tutte le richieste di ricerca di persone disperse nei flussi migratori verso il vecchio continente.

IMostra-fotografica-Siria-4brahim Malla è un fotografo italo-siriano specializzato nel campo umanitario e sociale. È stato volontario della Mezzaluna Rossa Araba Siriana per oltre quindici anni ed è anche volontario della Croce Rossa Italiana. É il fotografo ufficiale della Mezzaluna Rossa Araba Siriana, uno dei fotografi del Comitato Internazionale di Croce Rossa ed è istruttore di fotografia in emergenza per il Medioriente e nord Africa. Ha vinto sei premi internazionali di fotografia e ha esposto le sue foto a Damasco, Madrid, Londra, Parigi, Milano, Ginevra, in Cina, in Germania, in Scozia, a Sydney, Mosca, Firenze e in Norvegia. Recentemente grazie a una campagna umanitaria realizzata con le sue foto in Finlandia sono stati raccolti oltre quattro milioni euro per la Siria.

Nelle foto di Ibrahim Malla si legge la portata della tragedia umanitaria in Siria, ma anche un messaggio di speranza: quello portato dai volontari che rischiando la propria vita portano aiuti umanitari, primo soccorso, supporto sanitario e psicologico alla popolazione tenendo alti i principi di umanità e di neutralità che caratterizzano il movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

L’ingresso è libero! La mostra sarà visitabile venerdì 27 dalle 14 alle 18, sabato 28 e domenica 29 maggio dalle 9 alle 19 presso i box 45, 46 e 47 dei paddok dell’Autodromo di Monza.
Alle 17 di sabato oltre ai volontari del Comitato di Monza della Croce Rossa saranno presenti l’autore, Ibrahim Malla, e la moglie Silvia Elzi.